Omicidio Elisa Pomarelli, i due video che mostrano l’ira di Sebastiani

omicidio-elisa-pomarelli-sebastiani-video

A poche ore dal ritrovamento del corpo di Elisa Pomarelli, due video pubblicati dal sito Libertà.it mostrano l’autore dell’omicidio Massimo Sebastiani mentre distrugge un armadio in un impeto di violenza e solleva un tronco d’albero nelle campagne del piacentino. I video proverrebbero dallo smartphone di Sebastiani, anche se non si sa con precisione quando possano essere stati girati.

Omicidio Elisa Pomarelli, i video di Sebastiani

Nel primo video pubblicato su Facebook da Libertà.it si può vedere il 45enne a torso nudo mentre si scaglia contro un vecchio armadio. Nello sfogare la sua ira Sebastiani riesce persino a sollevare il mobile, dimostrando una notevole forza fisica, e distruggendolo completamente. Durante il gesto inoltre l’uomo, ripete ossessivamente alcune frasi: “A cosa è servito? Andavano bene anche queste piccole cose! Dimmi a cosa è servito tutto questo!”.

Nel secondo video invece, vediamo Sebastiani in aperta campagna mentre solleva in grosso tronco d’albero. Una volta poggiato inizia a tagliarlo con una motosega precedentemente accesa. Sono entrambi video molto brevi che tuttavia mostrano il complesso carattere dell’uomo, accusato di omicidio e di occultamento di cadavere ed arrestato dopo quasi due settimane di isolamento nei boschi.

La confessione dell’uomo

Subito dopo l’arresto, Sebastiani ha confessato in lacrime di aver ucciso Elisa e di essere pentito per il suo gesto. È stato inoltre grazie a lui che si è potuto rinvenire il corpo della 28enne, sepolto in una zona molto impervia delle colline piacentine a qualche centinaio di metri da una casa di campagna di proprietà del padre di un’ex fidanzata di Sebastiani.