Omicidio Elisa, difesa Sebastiani chiederà perizia psichiatrica

webinfo@adnkronos.com

La difesa di Massimo Sebastiani, reo confesso dell'omicidio della 28enne Elisa Pomarelli, chiederà una perizia psichiatrica. E' quanto trapela al termine dell'interrogatorio di garanzia dell'uomo da parte del gip Luca Milani nel carcere delle Novate di Piacenza. Il 45enne operaio tornitore è stato ascoltato per tutta la mattina, alla presenza del suo legale, il difensore Mauro Pontini. L'uomo ha confermato la propria colpevolezza ed è apparso particolarmente provato durante il colloquio con il magistrato. 

Il pm che si occupa del caso, Ornella Chicca Silvio Perazzi, dovrebbe ascoltare anche il padre di un’ex fidanzata di Sebastiani, arrestato in flagranza di reato per favoreggiamento personale. Potrebbe aver aiutato materialmente l’amico a spostare e occultare il cadavere della giovane e l'avrebbe nascosto negli ultimi giorni di fuga prima della cattura. 

Si attendono intanto per domani i risultati dell'autopsia sul corpo della ragazza. Si ipotizza che il 45enne l'abbia strangolata. Intanto è stata annullata la conferenza stampa prevista inizialmente domani alla procura della Repubblica di Piacenza in merito all'arresto di Sebastiani per l'omicidio e l’occultamento di cadavere di Elisa.