Omicidio Piscitelli, minacce in carcere per Gaudenzi: infame

Nav

Roma, 7 set. (askanews) - "Infame". E' questa una delle minacce, degli insulti, che sono stati rivolti in carcere a Fabio Gaudenzi, l'uomo arrestato alcuni giorni fa per possesso di armi su disposizione del gip di Tivoli. Gaudenzi, già imputato in 'Mafia Capitale', è autore di un video in cui afferma di conoscere i mandanti dell'omicidio di Fabrizio Piscitelli. Gli inquirenti della Direzione distrettuale antimafia hanno messo in programma nei prossimi giorni l'interrogatorio del soggetto.