Omicidio Roberta Ragusa, la figlia sui social: “Sempre parte di me”

omicidio roberta ragusa figlia

Alessia Logli è la figlia di Roberta Ragusa, l’imprenditrice pisana svanita nel nulla il 13 Gennaio 2012 e mai più ritrovata. Per il suo omicidio il marito Antonio Logli, padre di Alessia e di suo fratello Daniele, è stato condannato a 20 anni di carcere.

All’epoca dei fatti Alessia aveva 11 anni. Oggi, 19enne, rompe il silenzio e scrive sui social il suo stato d’animo, rivelando di aver fatto un tatuaggio per la madre. “Una mamma ti insegna a vivere, a rialzarti quando cadi, a lottare con tutte le tue forze in ciò in cui credi” scrive Alessia “ma soprattutto una mamma ti ama incondizionatamente, un amore che dura per sempre, un po’ come l’inchiostro di un tatuaggio impresso sulla pelle. A te, mamma, che eri, sei e sarai sempre parte di me”. In breve tempo, la foto ha raggiunto moltissimi like e oltre 150 commenti da parte degli utenti.

Alessia attualmente vive con la nuova compagna del padre, l’ex babysitter Sara Calzolaio, nella vecchia casa di famiglia.

Omicidio Roberta Ragusa, la figlia sui social

Roberta Ragusa, secondo i giudici, fu uccisa per motivi di natura economica. Il rapporto coniugale con il marito “si era logorato per la duratura relazione extraconiugale intrattenuta da Logli proprio con Sara Calzolaio. La Ragusa era divenuta consapevole sospettando anche l’identità dell’amante del marito”. Per questa ragione Roberta aveva deciso di separarsi ma il marito temeva le conseguenze economiche di quest’azione visto che “la coppia aveva interessi patrimoniali ed economici strettamente connessi”.