Omicidio Roma, famiglia di Luca chiede funerali riservati

webinfo@adnkronos.com

"La famiglia Sacchi, tramite i propri difensori, appresa la divulgazione della notizia relativa ai funerali del figlio, chiede di poter vivere con la massima riservatezza il giorno dell’addio a Luca, nel rispetto del proprio dolore e della sua giovane vita spezzata. Ringraziamo coloro che vorranno comprendere la nostra scelta". Lo rendono noto, tramite i loro legali Paolo Salice e Armida Decina, i genitori di Luca Sacchi, il 24enne ucciso con un colpo di pistola alla testa nella notte tra il 23 e il 24 ottobre scorso davanti al pub John Cabot.