Omicidio Roma, il punto sulle indagini

webinfo@adnkronos.com

È dall'esame dei tabulati telefonici che gli inquirenti attendono le risposte per ricostruire chi tra le persone presenti al momento dell'aggressione a Luca Sacchi e alla sua fidanzata Anastasyia abbia tenuto i contatti con i pusher di San Basilio. Una ricostruzione delle comunicazioni, avvenute non solo nelle ore precedenti all'omicidio, ma anche nelle settimane precedenti per capire se esistesse o meno un rapporto tra i due fidanzati e gli spacciatori.  

Intanto i pm di piazzale Clodio, che attendono la relazione finale dell'autopsia e l'acquisizione delle cartelle cliniche, risentiranno i testimoni, presenti la notte dell'omicidio davanti al pub di Colli Albani. Al momento, invece, non risulta essere stata ancora convocata dagli inquirenti la fidanzata Anastasyia.  

Omicidio Roma, legale Luca: "Sbagliato crocifiggere Anastasiya"  

Le indagini dovranno chiarire diversi punti rimasti poco chiari in questa vicenda, a partire dalla quantità di denaro che Anastasia aveva nello zaino, ritrovato poi vuoto, e il giro di droga che ruoterebbe attorno al delitto di cui sono accusati Valerio Del Grosso e Paolo Pirino.