Omicidio Roma, nessun contatto diretto fra Luca e i pusher

webinfo@adnkronos.com

Dai primi esami degli inquirenti sui tabulati non emergono contatti diretti e recenti fra le utenze telefoniche di Luca Sacchi, della sua fidanzata Anastasiya e dei loro pusher 'mediatori' con quelle di Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, i due giovani in carcere per l’omicidio del 24enne ucciso con un colpo di pistola alla testa davanti al pub John Cabot ai Colli Albani a Roma. Questo non esclude però che fra i due gruppi possano esserci stati contatti o direttamente a voce o attraverso sistemi di messaggistica e chat 'schermate', che si cancellano automaticamente. Il pm Nadia Plastina è in attesa di ricevere il resto dei tabulati.