Omicidio Sacchi, Anastasiya rompe il silenzio

Omicidio Sacchi, l'sms di Anastasiya

Anastasiya, la fidanzata di Luca Sacchi, non ha partecipato ai funerali del ragazzo ucciso il 23 ottobre scorso che si sono tenuti ieri a Roma. L’avvocato ha comunicato i motivi del gesto e intanto spunta un sms inviato direttamente al padre della vittima.

SFOGLIA LA GALLERY: L’ultimo saluto a Luca Sacchi

VIDEO - Roma: grilletto facile

L’avvocato Giuseppe Cincioni ha fatto sapere, come riporta Ansa: "Anastasia ha deciso, in accordo con i suoi familiari e con me, di non partecipare al funerale di Luca per il timore che la sua presenza, per la morbosa attenzione mediatica nei suoi confronti, potesse diventare occasione di turbamento in un momento dedicato alla preghiera, al raccoglimento e al ricordo. Una decisione sofferta che era stata comunicata al padre di Luca".

"Ho deciso di rompere il silenzio, che ritengo comunque doveroso in questi casi”, conclude il legale, “per evitare che della sua assenza possano continuare a darsi interpretazioni distorte e che nulla hanno a che vedere con le reali ragioni di una scelta, ribadisco, sofferta".

VIDEO - Folla a Roma ai funerali di Luca Sacchi

L’sms di Anastasiya al padre di Luca Sacchi

Intanto, secondo il Messaggero, Anastasiya avrebbe inviato un messaggio al padre di Luca Sacchi: “Ho appreso dai giornali la notizia dei funerali e ci avevo pensato molto, ma con tutto il clamore mediatico che si è creato intorno a questa tragedia, ho valutato di non venire”.

Questa la replica di Alfonso Sacchi: “Perché sei scomparsa?”. Un sms lasciato senza risposta.