Omicidio Sacchi, Anastasiya: ti sembro dottor Jekyll e mr Hyde?

Nav

Roma, 24 gen. (askanews) - "Ti sembro Dottor Jekyll e Mr Hyde?". Così si chiede Anastasia Kylemnyk in una chat WhatsApp del 15 settembre scorso con il suo fidanzato Luca Sacchi, ucciso nella notte tra il 23 e il 24 ottobre scorso davanti al John Cabot, pub in zona Appio, nella Capitale. La conversazione è stata posta agli atti dagli inquirenti che hanno chiesto ed ottenuto il giudizio immediato per 6 persone in relazione al delitto.

"Una cifra ca... Sembra che giochi con i miei sentimenti. Mi stai facendo stare male", rispondeva il giovane personal trainer alla domanda della fidanzata, nel corso di una conversazione incentrata sulla mamma di Luca. Poco prima, infatti, Anastasia aveva scritto al fidanzato: "Tu starai sempre dalla parte di tua madre e mai dalla mia, giusto? Se ti dice 'scegli me o lei, tu dirai mammina, vero?' Sono seria".

E Luca rispondeva: "La aiuterò. Non vuol dire stare dalla sua parte". E Anastasia insisteva ancora: "Lei o me?". E alla fine della discussione il personal trainer si lamentava: "Sento solo dei discorsi stupidi".