Omicidio Sacchi, "anche Luca usava App per messaggi criptati"

webinfo@adnkronos.com

Non solo la fidanzata Anastasiya, ma anche lo stesso Luca Sacchi usava l'app Signal, sistema di  messaggistica e comunicazione criptato per cellulari.  E' quanto si evince dalle carte dell'inchiesta sull'omicidio del giovane.  

"Alle ore 22.30 del 23 ottobre - afferma Domenico Marino Munoz, amico di Sacchi e citato in una informativa dei carabinieri - ho ricevuto sul mio telefonino cellulare, tramite applicazione Signal, un messaggio da parte di Luca, il quale mi comunicava che era in compagnia della sua fidanzata Anastasia e che mi invitava a raggiungerlo per bere una birra al pub di via Bartoloni". 

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.