Omicidio Sacchi, la famiglia di Luca alla madre di Valerio: “Grazie”

omicidio sacchi

Proseguono le indagini sul caso della morte di Luca Sacchi e a parlare questa volta è la madre del killer. Giovanna Proietti, indicata nella vicenda come una figura positiva che avrebbe aiutato gli inquirenti ad individuare il figlio e di conseguenza anche l’amico Paolo Pirino, ovvero i due al momento accusati dell’omicidio del 24enne. La donna, parlando ai giornalisti, ha affermato che è giusto che il figlio paghi per ciò che ha fatto, assumendosi la responsabilità delle proprie azioni.

Omicidio Sacchi: la madre del killer

Giovanna Proietti ha pensato sin dal primo minuto che il figlio potesse essere coinvolto nella vicenda. É stata lei a recarsi al commissariato e a riferire agli agenti che il figlio poteva essere il killer di Luca Sacchi, dando così il via alle ricerche. Nelle scorse ore, lo stesso Del Grosso, dal carcere di Regina Coeli ha chiesto di poter incontrare la madre. Stando a fonti interne al carcere il 21enne sarebbe inquieto, come se avvertisse il peso delle sue azioni: dormirebbe solo grazie all’assunzione di alcuni farmaci.

“Deve pagare”

É giusto che adesso paghi e si assuma le sue responsabilità. So che lo farà – ha detto la madre di Valerio De Grosso a Giornale Radio 1 -. Per questo con lo stesso dolore nel cuore non ho mai pensato nemmeno per un minuto che si potesse fare una cosa diversa da quella che ho fatto. La nostra è una famiglia per bene, di lavoratori, e per questo non potevamo aggiungere al dolore di questa tragedia la vergogna di sentirci in qualche modo complici. Quel giorno ho anche pensato che forse era l’unica maniera per dare a Valerio una speranza di riscatto“. “So per certo – ha poi proseguito la donna – che mio figlio aveva già deciso di consegnarsi alla giustizia e stava per farlo. Ora chiedo scusa a tutti e provo vergogna per tutto quello che è successo“.

La risposta della famiglia di Luca

Dopo la pubblicazione delle dichiarazioni della madre del killer di Luca Sacchi, la famiglia della vittima ha rilasciato una breve dichiarazione in merito: “Ringraziamo la madre di Valerio e prendiamo atto delle sue parole. Non ce la sentiamo di aggiungere altro, perché la vicenda non è ancora chiara“.