Omicidio Silvano Nestola, arrestato 70enne: non accettava la sua relazione con la figlia

·1 minuto per la lettura
Omicidio di Silvano Nestola: un arrestato
Omicidio di Silvano Nestola: un arrestato

Svolta sul caso di Silvano Nestola, l’ex maresciallo dei carabinieri ucciso a fucilate il 3 maggio 2021 davanti agli occhi del figlio di 11 anni: le autorità hanno arrestato un uomo di 70 anni con l’accusa di omicidio premeditato.

Omicidio di Silvano Nestola: un arrestato

Si tratta di Michele Aportone, il padre della donna con cui la vittima aveva avuto una relazione poi interrotta. Già iscritto nel registro degli indagati insieme alla moglie Rossella Manieri, i Carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Lecce e del raggruppamento operativo speciale lo hanno ora tratto in arresto.

Gli investigatori ritengono infatti che abbia colpito a morte Nestola con quattro colpi di fucile davanti all’abitazione della sorella a Copertino (Lecce). L’unico testimone oculare dei fatti fu il figlio Leonardo che, interrogato dagli inquirenti, ha raccontato che mentre saliva a bordo della propria auto “una persona nera che stava accovacciato sotto al muretto sulla destra lo ha colpito con almeno quattro colpi di fucile“.

Omicidio di Silvano Nestola, un arrestato: lo riteneva responsabile della separazione della figlia

Secondo quanto ricostruito Nestola, separato dalla moglie, aveva intrapreso dall’estate scorsa una relazione con Elisabetta Aportone, a sua volta separata dal marito. Una relazione che i genitori di quest’ultima avevano sempre osteggiato perché ritenevano l’ex maresciallo responsabile della separazione della figlia dal marito. Per questo i sospetti erano ricaduti sul padre e la madre di Elisabetta: ipotesi che ora hanno portato all’arresto del primo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli