Omicidio Vassallo: Fico, 'indagini portino a fare piena giustizia'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 set. (Adnkronos) – "Oggi ricordiamo Angelo Vassallo, il sindaco del comune di Pollica che venne ucciso in un vile attentato dodici anni fa. Il suo ruolo di amministratore era vissuto con incondizionato spirito di servizio, nell’interesse della comunità. Il sindaco pescatore voleva contrastare degrado e criminalità coniugando legalità, valorizzazione del territorio e tutela ambientale". Così il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico, sull'anniversario dell'omicidio di Angelo Vassallo.

"Questa visione nobile della politica lo avrebbe ben presto portato a scontrarsi con dinamiche ed interessi di clan e gruppi di potere locali fortemente minacciati dal suo operato. A distanza di anni le recenti indagini hanno aperto uno squarcio su questa terribile vicenda che avrebbe come protagonisti servitori infedeli dello Stato. Le indagini ora faranno il proprio corso ma siamo davanti a un importante passo avanti per ricostruire quanto accadde dodici anni fa. L’auspicio è che si giunga presto a fare piena giustizia sul suo barbaro omicidio".

"Lo si deve innanzitutto ad Angelo Vassallo, che tanto si è speso per cambiare davvero le cose; ma lo si deve anche ai tanti amministratori che hanno coraggiosamente raccolto la sua testimonianza e si trovano ad operare in contesti difficili. Anche per questo dobbiamo ricordare sempre la bella lezione del sindaco pescatore: scuotere le coscienze e mobilitare una resistenza civile, in cui ciascuno faccia sempre e coscienziosamente la sua parte".