**Omicidio Verbano: a 41 anni ancora nessun colpevole, pm in attesa nuovi accertamenti** (2)

·1 minuto per la lettura
**Omicidio Verbano: a 41 anni ancora nessun colpevole, pm in attesa nuovi accertamenti** (2)
**Omicidio Verbano: a 41 anni ancora nessun colpevole, pm in attesa nuovi accertamenti** (2)

(Adnkronos) – A distanza di tanti anni è ormai improbabile che la verità possa arrivare da testimonianze dirette. Una speranza che si è allontanata ancora di più dopo l’uscita di scena di una donna, Maura Raffaella Gualco, accusata di avere negato agli inquirenti di aver avuto un colloquio telefonico con un conoscente di uno dei possibili autori dell’omicidio. La sua posizione era stata stralciata dall’inchiesta e la donna ha sempre negato il colloquio. Quando è stata mandata a processo con l’accusa di favoreggiamento, qualche settimana fa, era ormai già intervenuta la prescrizione.

Il caso resta comunque aperto con l’inchiesta affidata al pm Erminio Amelio, titolare del fascicolo. E sebbene non si sia mai arrivati ai responsabili del delitto, gli inquirenti non sembrano avere dubbi sul contesto in cui avvenne l’omicidio. In Procura si attende l’esito della comparazione balistica fra il proiettile estratto dal corpo senza vita di Verbano e i proiettili usati da un ex Nar in una rapina alcuni mesi prima dell’omicidio. Fra le armi utilizzate per il ‘colpo’ c’era un revolver calibro 38, lo stesso tipo di proiettile utilizzato per uccidere il giovane militante di Autonomia Operaia. L’obiettivo è capire se per entrambi i fatti sia stata usata la stessa pistola.