Omicidio Willy Monteiro, l’avvocato dei fratelli Bianchi lascia il caso “per divergenza di vedute”

omicidio willy monteiro avvocato fratelli bianchi
omicidio willy monteiro avvocato fratelli bianchi

Svolta nel caso dei fratelli Bianchi, accusati dell’omicidio di Willy Monteiro Duarte. Il legale dei due imputati, Massimiliano Pica, ha scelto di lasciare l’incarico “a causa di divergenze di vedute, ma non aggiungerò altro”.

Omicidio Willy Monteiro, lascia l’avvocato dei fratelli Bianchi

Divergenze che, a detta del legale, esistevano anche prima ma che col passare del tempo sono diventate inconciliabili, tanto da rendere impensabile proseguire con l’incarico.

Il caso resta ora nelle mani dei legali Valerio Spigarelli, Ippolita Naso e Pasquale Ciampa, che si occuperanno di preparare l’appello di ricorso contro la sentenza di primo grado che ha condannato i due fratelli all’ergastolo.

La condanna

A quasi due anni dalla morte di Willy Monteiro Duarte, ucciso nella notte tra il 5 e il 6 settembre 2020, i due fratelli stanno attualmente scontando la pena massima in due carceri separati. Marco si trova infatti nel carcere Mammagialla di Viterbo, mentre Gabriele è rimasto nel penitenziario romano di Rebibbia.

Oltre all’accusa di omicidio del giovane, sui Bianchi pesa anche la condanna in appello a quattro anni e mezzo di reclusione per spaccio e lesioni. Secondo quanto ricostruito dall’accusa, i fratelli avrebbero spacciato cocaina e hashish anche durante il lockdown, picchiando a sangue chiunque non fosse in grado di saldare il proprio debito con loro.