Omicron 5, Rasi: "Può essere problema serio"

(Adnkronos) - "Omicron 5 è un problema serio per l'Italia". Lo sottolinea Guido Rasi, professore di Microbiologia dell’Università Tor Vergata di Roma e direttore scientifico Consulcesi, ex consulente del Commissario all’emergenza Covid-19 il generale Francesco Figliuolo, ospite di Adnkronos Live.

"Siamo in quella che definirei una fase matura della pandemia - dice Rasi - in cui il virus ancora gira in maniera importante e non si può fare una reale previsione dell'evoluzione. Abbiamo un problema: nessun virus ha avuto l'opportunità di girare per il mondo a questa velocità. Quindi, qualsiasi variante si manifesti in una parte del mondo in poche settimane ha la possibilità di diffondersi. E questo non era mai successo. Omicron 5 è un problema serio per l'Italia perché a questi numeri anche una malattia che sembra essere un po' più leggera delle precedenti può creare un problema: la gente sta male quattro giorni, ma se capita ad un equipaggio di un aereo o in un ufficio le attività si bloccano".

C'è il rischio che con Omicron 5 ci sia un rialzo della curva dei contagi fino a 100mila casi al giorno? "E' possibile a questo punto - avverte Rasi - e forse è meglio d'estate se è una forma così leggera, potrebbe creare meno danni per alcuni. Ma ogni previsione a medio termine si è rilevata inattendibile, ogni decisione - conclude - che si è tentata di prendere oltre le 8 settimane ha avuto poca fortuna".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli