Omicron, Biden: "I non vaccinati devono preoccuparsi"

·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Patrick Semansky)
(AP Photo/Patrick Semansky)

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, facendo in punto sull'emergenza sanitaria e dell'effetto della variante Omicron, ha affermato che "i non vaccinati hanno buone ragioni per essere preoccupati, mentre i vaccinati e chi ha fatto il booster potranno passare le festività di fine anno come programmato". 

"Chi non si vaccina rischia di ammalarsi in maniera più grave e rischia la morte", ha detto il capo della Casa Bianca, ricordando che "va bene essere preoccupati per la diffusione" del nuovo ceppo individuato in Sudafrica, ma che però "la situazione non è più come il 2020" e quindi "non bisogna farsi prendere dal panico" poiché "oggi gran parte della popolazione è vaccinata". 

VIDEO - È Natale alla Casa Bianca, Biden e Jill mostrano gli addobbi nella casa presidenziale

"Chi è vaccinato e ha fatto il booster non deve stravolgere i suoi programmi per le feste di fine anno", ha ribadito il presidente. 

Lunedì 21 dicembre negli Stati Uniti sono stati registrati circa 254mila nuovi contagi registrati: mai così tanti da settembre. E la variante Omicron, secondo quanto rivelato dalle autorità sanitarie, rappresenta già il 73% di tutti i casi di positività.

VIDEO - Met Gala, il red carpet shock di Alexandria Ocasio-Cortez

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli