Omicron domina l'Irlanda

·1 minuto per la lettura
A general view of Grafton Street in Dublin during a rainy weather and Level 5 Covid-19 lockdown. 
On Saturday, 30 January, 2021, in Dublin, Ireland. (Photo by Artur Widak/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)
A general view of Grafton Street in Dublin during a rainy weather and Level 5 Covid-19 lockdown. On Saturday, 30 January, 2021, in Dublin, Ireland. (Photo by Artur Widak/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)

La variante Omicron è diventata dominante tra i casi registrati in Irlanda. Lo annunciano le autorità locali, secondo cui nel Paese il 52% dei 5.124 nuovi contagi è riconducibile al nuovo ceppo. “Ci sono volute meno di due settimane perché Omicron diventasse la variante dominante del Covid-19 in Irlanda, mostrando così quanto sia contagiosa”, ha dichiarato il chief medical officer Tony Holohan a Rte News.

In Irlanda del Nord, inoltre, la vicepremier Michelle O’Neill ha avvertito che Omicron potrebbe colpire il Paese “come una tonnellata di mattoni”, provocando nello scenario peggiore 30mila casi al giorno.

Il Regno Unito ha registrato nelle ultime 24 ore altri 12.133 casi di Omicron, in ulteriore aumento rispetto ai 10.059 di ieri. Il totale dei contagi accertati con la nuova variante del Covid-19 sale a 37.101. Lo annunciano su Twitter le autorità sanitarie locali.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli