Omicron, minore rischio ospedalizzazioni: lo studio inglese

·1 minuto per la lettura
(Photo by Gianni Schicchi/Xinhua via Getty Images)
(Photo by Gianni Schicchi/Xinhua via Getty Images)

Chi si ammala con la variante Omicron ha meno probabilità di finire in ospedale rispetto ai contagiati con variante Delta. Lo riportano due studi, condotti rispettivamente in Inghilterra e in Scozia.

La ricerca inglese ha evidenziato che le persone contagiate dalla variante Omicron hanno fra il 15% e il 20% di possibilità in meno di ricovero, e il 40-45% di probabilità in meno di passare una notte o più in ospedale rispetto a chi ha contratto la Delta. 

GUARDA ANCHE: Covid Italia, chi finisce in ospedale? Ecco le differenze tra chi è vaccinato e chi no

Secondo lo studio realizzato dall'Imperial College a Londra, coloro che sono stati già precedentemente contagiati hanno il 50-60% di possibilità in meno di ricovero rispetto a chi invece non è stato precedentemente infettato. 

A confermare la statistica è lo studio scozzese, in base al quale è stato osservato che Omicron sia associabile alla riduzione di due terzi del rischio di ricovero rispetto al Delta.

GUARDA ANCHE: Covid. Ecco perché Omicron è così contagiosa

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli