Omicron potrebbe diventare la variante dominante

·1 minuto per la lettura
omicron dominante
omicron dominante

La variante Omicron si sta diffondende in tutta Europa, e secondo fonti segrete interne al Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie potrebbe diventare la forma dominante del virus.

Omicron, il report segreto dell’Ecdc

Sarebbe emerso un dossier riservato appartenente all’Ecdc – Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie – il quale parla delle previsioni di sviluppo del virus. Attenendosi al documento, la variante Omicron a febbraio sarà diffusa in Europa al 90% e a marzo soppianterà Delta, che già aveva rimpiazzato il virus originario. Uno scenario molto probabile, quindi, è che diventi la dominante.

Omicron, il report dell’Ecdc: parla anche l’Oms

Ci si avvicina sempre di più alle feste, e i contagi continuano a impennare. Lo stesso Hans Kluge, direttore dell’Ufficio regionale dell’Oms – Organizzazione mondiale per la sanità – per l’Europa, ha confermato che la variante Omicron «può diffondersi più velocemente della Delta ed è probabile che diventi dominante in Europa».

Omicron, il report dell’Ecdc: proteggersi con i vaccini e non solo

In questo scenario i richiami sono fondamentali perché la dose booster evita la malattia sintomatica, lieve o moderata, tra il 60 e l’80% dei casi. E protegge dalla malattia grave nel 90% dei casi. Nonostante ciò, l’Ecdc si è recentemente espressa in merito, consigliando vivamente a tutti di abbinare un rigido rispetto delle norme restrittive.

Per i non vaccinati, invece, sarà tutto più difficile e potenzialmente pericolosissimo. Anche perché nessuno può dire che Omicron non diventi anche più letale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli