Omicron quanto tempo resta sulle superfici? Fino a 8 giorni sulla plastica: lo studio

·2 minuto per la lettura
Omicron quanto tempo resta sulle superfici? Fino a 8 giorni sulla plastica: lo studio (REUTERS/Hannah Beier)
Omicron quanto tempo resta sulle superfici? Fino a 8 giorni sulla plastica: lo studio (REUTERS/Hannah Beier)

Quanto tempo la variante Omicron quanto tempo resta sulle superfici? La risposta arriva da un nuovo studio che potrebbe fornire anche una spiegazione sul perché questa mutazione del Covid si diffonde più velocemente.

Il virus, secondo i ricercatori dell'Università di Kyoto in Giappone, può mantenere la sua capacità di infettare anche dopo essere stata nell'ambiente per molto tempo, fino a 8 giorni.

La ricerca è stata pubblicata sulla piattaforma bioRxiv, che rende disponibili i dati in attesa di revisione della comunità scientifica.

GUARDA ANCHE - Omicron attacca la gola e risparmia i polmoni. Ecco come si comporta la nuova variante del Sars-Cov-2

La ricerca, stando alle dichiarazioni degli esperti, ha misurato i tempi di sopravvivenza e persistenza su diverse superfici del virus SARS-CoV2, sia nella versione originaria e sia nelle varianti tra cui Omicron.

Secondo i test effettuati, la variante Omicron riesce a sopravvivere 193,5 ore (circa 8 giorni) su una superficie di plastica (polistirene): quindi tre volte di più rispetto al ceppo originario (56 ore) e alla variante Gamma (59,3 ore), molto di più rispetto a Delta (114 ore) e Beta (156,6 ore). Soltanto la variante Alfa, con 191,3 ore, ha mostrato una resistenza analoga.

Per quanto riguarda la pelle umana, Omicron sopravvive 21,1 ore. Molto più di quanto riuscisse al virus di Wuhan (8,6 ore), alla variante Gamma (11 ore) e a Delta (16,8 ore). Simile, invece, la sopravvivenza di Alfa (19,6 ore) e Beta (19,1 ore).

Inoltre, la variante Omicron avrebbe dimostrato una resistenza maggiore ai disinfettanti rispetto agli altri ceppi del coronavirus.

"Questo studio ha mostrato che Omicron ha la più alta stabilità ambientale tra le varianti, ciò suggerisce che questa caratteristica possa essere uno dei fattori che hanno permesso alla variante Omicron di sostituire la variante Delta e diffondersi rapidamente", hanno concluso i ricercatori.

GUARDA ANCHE - Cannabis per curare il Covid: i risultati sorprendenti della ricerca

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli