Omicron, sottovariante 'Centaurus' preoccupa virologi Gb

(Adnkronos) - La sottovariante Omicron Ba.2.75, ribattezzata 'Centaurus', rilevata per la prima volta in India a inizio maggio e da allora registrata in una decina di Paesi, tra cui Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Germania e Canada, preoccupa i virologi perché sembra avere una capacità di trasmissibilità più elevata di Omicron 5. L'Ecdc l'ha definita il 7 luglio come "variante da monitorare". Dalle prime rilevazioni 'Centaurus' potrebbe "essere più trasmissibile o associata a malattie più gravi, ma i dati su questo fronte sono ancora deboli". I virologi - riporta 'The Guardian' - sono stati allertati dal numero di mutazioni 'extra' contenute in BA.2.75, rispetto a BA.2 "da cui è probabile si sia evoluta".

"Non sono tanto le singole mutazioni, ma il numero di combinazioni di mutazioni che ci preoccupano - ha spiegato Tom Peacock, virologo dell'Imperial College London, che è stato il primo a identificare Omicron come potenziale problema nel novembre 2021 - È difficile prevedere l'effetto di così tante mutazioni insieme, un quadro che conferisce al virus una sorta di proprietà 'jolly' in cui la somma delle parti potrebbe essere peggiore di ciascuna di esse. Sicuramente 'Centaurus' è un potenziale candidato a sostituire BA.5. Oppure, è probabilmente il genere di cose con cui faremo i conti dopo, ovvero una 'variante di una variante'".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli