Omofobia, Arcigay: dalla cronaca un bollettino di guerra

Red/Gtu

Roma, 13 gen. (askanews) - "In tema di omotransfobia, la cronaca aggiorna ormai quotidianamente un vero e proprio bollettino di guerra che ci allarma e sul quale vogliamo richiamare l'attenzione del governo, del Parlamento e delle istituzioni locali": lo sottolinea Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay.

"Pochi giorni fa - ricorda - abbiamo letto della chiusura delle indagini relative a un'aggressione avvenuta lo scorso 10 agosto a Lecce ai danni di una persona omosessuale, che è stata picchiata con tale violenza da staccargli il lobo di un orecchio. Secondo la procura, è senza dubbio l'omofobia il movente di quella terribile aggressione. Poi, solo due giorni fa, un'altra grave violenza si è consumata ad Altopascio, nella provincia di Lucca, dove un ragazzo gay è stato picchiato, assieme agli amici che tentavano di difenderlo, da alcuni avventori di un locale". (Segue)