Omofobia: Bellanova, 'Zan cerca battaglia visibilità, ancora possibile cercare intesa'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 ott. (Adnkronos) – "Avevo accolto positivamente l’apertura di Enrico Letta su un confronto costruttivo sul ddl Zan. Ma i fatti di queste ultime ore purtroppo non rassicurano. Hanno scelto di non praticare il metodo che ci ha portato a traguardare un risultato importante per il Paese e la vita delle persone, come per le unioni civili. I numeri non sono indifferenti per portare a casa una legge. Il confronto non può essere messo in cantina per sventolare le bandierine politiche. Quando si parla della vita delle persone si ha il dovere di costruire il massimo del consenso intorno ad una legge. Caro Zan tu, sbagliando, ne stai facendo una battaglia di visibilità. Individuando bersagli e mettendo alla gogna persone che ragionevolmente chiedono una seria discussione, come in questi mesi le femministe, per esempio". Lo afferma la presidente di Italia viva, Teresa Bellanova.

"E insinuare che Iv stia lavorando per affossare la legge, è falso -aggiunge – e squalifica un confronto che tu sai bene essere stato per mesi cercato e voluto da noi. Non sarà Iv a piegarsi alla logica populista e fino all’ultimo secondo cercheremo quel confronto dal quale si rifugge per mera vetrina politica. Pd e M5S escano dal perimetro delle arroganze e se davvero vogliono traguardare questo importante risultato di civiltà, c’è ancora il tempo e lo spazio per farlo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli