Omofobia: Bordo a Romeo, 'Pd non accetta ricatti leghisti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 mar. (Adnkronos) – “Al capogruppo leghista al Senato Romeo, che ha dichiarato di essere contrario alla calendarizzazione della legge contro l’omofobia, già approvata alla Camera, vorrei spiegare che una cosa è l’agenda di governo e altra cosa è l’agenda delle iniziative parlamentari sulla quale non ci sono ovviamente vincoli di maggioranza. Consiglierei, inoltre, alla Lega di abbandonare la strada dei ricatti su questi temi". Così il deputato democratico Michele Bordo.

"Il Partito democratico non accetta ricatti, e su questa legge, come abbiamo già detto, andremo avanti. Anche perché purtroppo nel nostro Paese continuano a ripetersi aggressioni legati all’orientamento sessuale di nostri concittadini ed è assurdo che l’Italia, al pari di altri Paesi europei, non si doti di strumenti legislativi per combattere questi odiosi crimini di stampo omofobico”.