Omofobia: Castaldo, 'tagliola antidemocratica, scelta scellerata su pelle cittadini'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 ott. (Adnkronos) – "Oggi al Senato è stato vigliaccamente affossato il DDL Zan, che avrebbe consentito al nostro Paese di combattere discriminazione e violenza legate all’orientamento sessuale, come avviene in larga parte dei Paesi Europei, consentendoci di affermare una vera uguaglianza tra i cittadini della nostra Repubblica. Una tagliola antidemocratica, votata non solo dalle forze della destra sovranista amiche di quei partiti polacchi che proclamavano addirittura zone “libere” dalla diversità, ma anche da partiti sedicenti europeisti, che si sono oltretutto nascosti dietro il voto segreto, ha bloccato una legge che avrebbe dato finalmente una risposta chiara su questi temi. Una scelta scellerata, l'ennesimo gioco politico costruito sulla pelle dei cittadini e dei loro diritti. Un’occasione mancata per il Parlamento e per l’Italia che però è solo rimandata: non abbiamo intenzione di arrenderci!". Lo scrive su Facebook Fabio Massimo Castaldo, vicepresidente del Parlamento europeo in quota M5S.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli