Omofobia: Comincini (Pd), 'nessun mal di pancia, mio voto a ddl Zan non mancherà'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 lug. (Adnkronos) – "Leggo dal 'Corriere della Sera' che sul ddl Zan, io sarei tra 'malpancisti'. Sarebbe bastata una telefonata al diretto interessato per sapere che godo di ottima salute. Più volte sono intervenuto pubblicamente (anche con una diretta con lo stesso Alessandro Zan recuperabile sui miei canali social) e in assemblea di Gruppo per ribadire il mio sostegno pieno al testo già licenziato a Montecitorio e frutto di una articolata mediazione che ha coinvolto anche il centrodestra”. Lo scrive sui social il senatore del Pd Eugenio Comincini.

“Ovviamente -aggiunge- mi auguro che questa mediazione, in un modo o nell’altro, trovi lo stesso consenso anche in Senato. Quello che bisogna curare non è il mal di pancia, ma la cultura dell’odio e le discriminazioni che ancora oggi troppe persone subiscono. Ecco perché il mio voto al ddl Zan non mancherà”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli