Omofobia, Fdi: vogliono imporre bavaglio a libert di pensiero

Pol-Afe
·1 minuto per la lettura

Roma, 16 lug. (askanews) - "Con la scusa di proteggere omosessuali e transessuali dalla violenza e dalla discriminazione la sinistra vuole imporci un bavaglio alla libert di pensiero e opinione". Lo dichiarano i parlamentari di Fratelli d'Italia Carolina Varchi, Isabella Rauti, Ciro Maschio, Augusta Montaruli e Luca De Carlo che in piazza Montecitorio hanno partecipato all'iniziativa 'Restiamo Liberi' promossa dal movimento Pro Vita e Famiglia "contro la legge liberticida sulla Omotransfobia". "Fratelli d'Italia impegnata in tutte le sedi a contrastare il ddl Zan - aggiungono i parlamentari di Fdi - poich se diventasse legge potrebbe essere utilizzato come arma di repressione del dissenso. Si introdurrebbe una nuova fattispecie di reato, quello di 'omofobia', che non ricevendo una definizione legislativa precisa lascia libera interpretazione ai giudici con il rischio concreto di scivolare nel reato di opinione, colpendo chiunque la pensi diversamente. La nostra legislazione - concludono gli esponenti di Fratelli d'Italia - gi garantisce il diritto di tutti a non essere discriminati e punisce le condotte discriminatorie basate sull'orientamento sessuale. chiaro, quindi, che l'intento della legge solo quello di mettere il bavaglio a chi la pensa diversamente".