Omofobia: Fioroni, 'ddl Zan va migliorato, Pd sia partito dei diritti di tutti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 giu. (Adnkronos) – “Alle preoccupazioni della Santa Sede sul ddl Zan risponda il governo. A Letta dico: per essere il partito dei diritti, il Pd deve tenerli tutti assieme e non affermare la prevalenza di uno sugli altri o sarà come Salvini. Il testo al Senato va migliorato”. Così Beppe Fioroni all'HuffPost.

"Stride che invece di cercare le ragioni che uniscano cerca quelle che dividono. Lo dico anche a certi miei colleghi del Pd che mi sembrano più impegnati ad affermare la primazia di uno dei diritti in gioco che a cercare un equilibro complessivo. Non mi piace il gioco degli ultra-laicisti contro gli ultra-cattolici. Letta deve essere il principale fautore di un profondo convincimento: se il Pd vuole caratterizzarsi come il partito dei diritti deve avere la sapienza e la lungimiranza non di affermare la prevalenza di un diritto sugli altri bensì di saper realizzare la convivenza di diritti fondamentali e di saperli tenere tutti assieme. Altrimenti saremo come Salvini".

Se fosse un senatore Dem voterebbe il ddl così com’è? "Personalmente ritengo che questo testo possa e debba essere migliorato. E’ un tema troppo importante per consentirci il lusso di battaglie o rendite di posizione. Il testo si può migliorare con rapidità. Dipenderà dalle parti che oggi appaiono più interessate allo scontro che al dialogo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli