Omofobia: Gasparri, 'al Senato possibile cercare intesa con realismo ed equilibrio'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 lug. (Adnkronos) – "Al Senato è possibile un'intesa che eviti di confondere la tutela dei diritti e la lotta alla violenza con lo stravolgimento antropologico della realtà sociale. L'autodichiarazione di genere, i reati d'opinione, la vicenda della scuola meritano un approfondimento. A Palazzo Madama è possibile portarlo avanti con realismo ed equilibrio evitando l'intolleranza di Zan i cui toni sono rivelatori della volontà non trasparente che anima il promotore della legge ed alcuni settori politici". Lo afferma il senatore Maurizio Gasparri, componente del Comitato di presidenza di Forza Italia.

"Le persone ragionevoli invece -aggiunge- sanno benissimo che alcuni articoli vanno sostanzialmente modificati per evitare aberrazioni giuridiche o realizzare una truffa: si parla infatti di lotta alla violenza ma in realtà si vogliono introdurre nel nostro ordinamento dei principi incostituzionali, soprattutto quelli contenuti all'articolo 1. Si lavori con serietà e si eviti l’estremismo intollerante di Zan”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli