Omofobia: Gelmini, 'con poche modifiche ddl Zan può passare a larghissima maggioranza'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 lug. (Adnkronos) – Sul ddl Zan "non faccio previsioni. Posso solo auspicare che si recuperi un po' di buon senso. Basterebbero poche e circostanziate modifiche per rendere il testo votabile a larghissima maggioranza. Nessuno vuole discriminare gli orientamenti sessuali delle persone, ma non possiamo neppure limitare la libertà di espressione o criminalizzare chi sostiene il primato della famiglia". Lo dice Maria Stella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e capo della delegazione di Forza Italia al Governo, in un'intervista a 'La Stampa'.

"Non credo -aggiunge- a complotti o a forzature messi in piedi dalle lobby. Piuttosto mi pare che ci siano partiti in cerca di identità che strumentalizzano questo tema, con ciò mettendo perfino a rischio che si approvi l'aggravante. Anziché una norma di tutela contro le discriminazioni, vogliono approvare un manifesto politico. È legittimo, ma è sbagliato".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli