Omofobia: Gravina (Federcalcio), 'inviteremo Malika a Coverciano'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 apr. – (Adnkronos) – Il presidente federale Gabriele Gravina ha espresso la solidarietà da parte di tutto il calcio italiano a Malika Chalhy, la ragazza di Castelfiorentino (Firenze) che ha denunciato di essere stata allontanata dalla propria famiglia per il suo orientamento sessuale.

“Il ruolo del calcio – ha dichiarato Gravina – è anche quello di garantire una formazione educativa dell’atleta, contrastando ogni forma di discriminazione sociale. Riteniamo che di fronte a casi del genere dobbiamo esporci per garantire la piena realizzazione della persona umana. Stiamo seguendo l’evoluzione della vicenda, abbiamo preso contatti con la Regione Toscana, appena possibile inviteremo a Coverciano la giovane Malika”.