Omofobia: Letta, 'riparte ddl Zan, aperti a confronto per modifiche ma non legge qualsiasi' (2)

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 mag. (Adnkronos) – "È un momento molto importante -ha affermato Letta- La memoria va a quanto accadde sei mesi fa, una pagina veramente brutta della storia di questo Parlamento: quell'applauso di scherno, liberatorio, un applauso che credo si sia ritorto contro tutti coloro che hanno voluto con quell'atteggiamento umiliante esprimere idee che sono veramente l'opposto di quello di cui c'è bisogno".

"La battaglia che politicamente non è mai stata abbandonata -ha proseguito il leader Dem- riprende con il deposito del disegno di legge Zan e ritorna nella sua sede naturale del Parlamento. Vogliamo che questo Paese prenda coscienza della necessità di norme, sanzioni, un modo di essere diversi sul tema del contrasto ai crimini d'odio. È necessario che ci siano delle norme e le norme le fa il Parlamento".

"É un provvedimento che vede dietro di sè le speranze, la passione, l'indignazione, le aspettative di milioni di italiani. Noi vogliamo fare del nostro meglio perchè si arrivi ad una conclusione positiva con una maggioranza che possa votare il ddl Zan. con eventualmente delle modifiche, ma che siano in grado di mantenere ciò che di fondamentale ed importante nel ddl Zan è compreso e che è alla base delle aspettative che una larga maggioranza degli italiani vuole portare avanti". Letta infine ha annunciato che sul ddl Zan verranno organizzate tre agorà specifiche in tre sabati a partire dalla seconda metà di maggio, il 14, 21 e 28, rispettivamente a Milano, Palermo e Padova.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli