Omofobia: Nobili (Iv), 'estendiamo diritti e rinunciamo a bandierine'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 lug. (Adnkronos) – Agli esponenti del Pd che ci stanno attaccando per le modifiche proposte al ddl Zan sostenendo che avremo escluso la transfobia dico una sola cosa: avete letto bene le modifiche?". Lo scrive su Facebook Luciano Nobili, deputato e componente della cabina nazionale di regia di Italia viva. "Perché la transfobia -continua- è rimasta tale e quale come era nel ddl Scalfarotto che come Pd provammo a far approvare nella scorsa legislatura e nella transfobia è evidente siano incluse anche le persone in transizione. Cosa è cambiato da allora per indurvi oggi ad essere contro? Vi interessa portare a casa la legge o piuttosto fare una battaglia di principio col rischio concreto di vedere il ddl Zan affondato in Aula al primo voto segreto? Vi interessa fare i convegni ed urlare al nemico o aumentare la tutela delle persone Lgbt da discriminazioni e violenze?"

"Noi -ricorda Nobili- siamo quelli che col Governo Renzi hanno approvato le unioni civili mettendo la fiducia, Italia viva ha votato è migliorato il ddl Zan alla Camera e favorito il suo percorso al Senato, portandolo in commissione, tagliando le audizioni, dando la nostra disponibilità per l’Aula. Se proponiamo queste modifiche è proprio perché riteniamo urgente e fondamentale l’obiettivo di una legge che punisca finalmente omofobia e transfobia. Estendiamo i diritti, rinunciamo alle bandierine".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli