Omofobia: Romano a Marcucci, 'basta polemiche e risentimento'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 ott (Adnkronos) – "Stupisce l’insistenza con cui il collega Marcucci continua a definire una vuota “bandierina” l’impegno del Partito democratico per l’approvazione del Ddl Zan. Di fronte alla violenza verbale di una destra allineata sulle posizioni di Orban e che non hai mai voluto una legge contro l’omotransfobia, di fronte al voltafaccia di Italia Viva che nel novembre scorso ha votato il Ddl salvo poi cambiare idea, è davvero sorprendente che la polemica di Marcucci sia tutta rivolta contro il suo stesso partito". Lo dice Andrea Romano, deputato del Pd.

"Tanto più che il Pd è stata l’unica forza politica a lavorare con coerenza e fermezza per una legge di stampo europeo sui crimini d’odio contro Lgbt e persone con disabilità, avviando già alla Camera dei Deputati un articolato lavoro di mediazione e compromesso. Lavoro che ha condotto all’approvazione del testo nel novembre scorso – e quindi ben prima dell’elezione di Enrico Letta alla segreteria e alle dimissioni dello stesso Marcucci da capogruppo al Senato", prosegue Romano.

"Di fronte alla insistente polemica di Marcucci vengono in mente le lungimiranti parole di Pietro Nenni: ‘La politica non si fa con i sentimenti, figuriamoci con i risentimenti’”, conclude Romano.

Chiara Calace

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli