**Omofobia: Salvini a Fedez, 'incontriamoci, non è tempo di polemiche'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 28 apr. (Adnkronos) – "Caro Fedez, non solo ti ammiro come artista, ma ti ringrazio come cittadino, per i generosi contributi che hai dato per la costruzione dell’Ospedale anti-Covid in Fiera a Milano e per aiutare i lavoratori dello spettacolo in difficoltà. Non è tempo di polemiche ma di ricostruzione, per cui sarei ben contento di incontrarti per parlare di diritti, lavoro e libertà". Matteo Salvini si rivolge così a Fedez che oggi aveva criticato la designazione del leghista Andrea Ostellari come relatore del ddl Zan.

"Chi discrimina, insulta o aggredisce in base al colore della pelle, all’aspetto fisico o alle scelte in amore -scrive Salvini- è un cretino e va punito. Senza togliere a nessuno la libertà di pensare che un bimbo abbia diritto ad avere una mamma e un papà e che l’utero in affitto sia una barbarie sulla pelle delle donne".

"Sperando che tu possa firmare a sostegno della nostra battaglia di libertà #nocoprifuoco, come altri 119.556 cittadini hanno già fatto in soli 3 giorni, ti saluto in attesa di conoscerti".