Omofobia, Zan: "Meglio nessuna legge che una legge decapitata"

·1 minuto per la lettura

“Io do un avviso ai naviganti, meglio nessuna legge che una legge pessima, che rischia di essere discriminatoria". Intervistato dal Foglio, in edicola domani, Alessandro Zan, deputato del Pd e primo firmatario della legge contro l’omotransfobia, spiega perché sia meglio non avere nessuna legge, su questi temi, che avere una legge fatta a metà.

"Nessuno vuole comprimere il dibattito - dice Zan - il Senato ha tutte le facoltà e le prerogative per fare il compromesso e le mediazioni. Però se una legge fosse decapitata rispetto alla dignità delle persone, a quel punto sarebbe meglio nessuna legge. Questa è la mia opinione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli