Oms: "Forte probabilità che emergano nuove varianti più pericolose". In Italia salgono i contagi, giù i morti

·1 minuto per la lettura
BOLZANO, ITALY - JULY 14: People receive their Covid-19 vaccine in one of two SASA buses equipped as vaccination centers, operating in the small towns of South Tyrol, on July 14, 2021 in Bolzano, Italy. Italy has administered some 58,213,710 doses of Covid vaccines to the population, accounting for 48.3% of the country's population. Covid-19 infections are increasing in Italy, with 1,195 new infections reported on average each day.  (Photo by Alessio Coser/Getty Images) (Photo: Alessio Coser via Getty Images)
BOLZANO, ITALY - JULY 14: People receive their Covid-19 vaccine in one of two SASA buses equipped as vaccination centers, operating in the small towns of South Tyrol, on July 14, 2021 in Bolzano, Italy. Italy has administered some 58,213,710 doses of Covid vaccines to the population, accounting for 48.3% of the country's population. Covid-19 infections are increasing in Italy, with 1,195 new infections reported on average each day. (Photo by Alessio Coser/Getty Images) (Photo: Alessio Coser via Getty Images)

“C’è la forte probabilità che in futuro emergano e si diffondano globalmente nuove varianti di preoccupazione, forse più pericolose e ancora più difficili da controllare”. È il monito lanciato dal Comitato di emergenza convocato dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sotto le International Health Regulations (Ihr). È l’ottavo meeting del Comitato che si tiene da quando è iniziata l’emergenza Covid-19. L’incontro si è tenuto ieri e oggi ne sono stati diffusi i contenuti attraverso i canali Oms.

L’Oms osserva che, “nonostante gli sforzi nazionali, regionali e globali, la pandemia non è affatto finita. Continua a evolversi, con 4 varianti di preoccupazione che dominano l’epidemiologia globale”.

“La pandemia di Covid-19 sta venendo rappresentata erroneamente come prossima alla fine quando non lo è affatto” ha dichiarato in conferenza stampa il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Intanto il numero dei casi in Italia è in costante aumento. Sono 2.455 i nuovi casi di oggi, con 9 decessi, secondo i Dati del ministero della Salute. Ieri i nuovi casi erano 2.153, mentre le vittime 23. Sono 153 gli attualmente ricoverati in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri). Il tasso di positività è dell′1,3%, in aumento rispetto all′1,02% di ieri.

Sono 190.922 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli