Oms, Tedros denuncia iniquità distribuzione vaccini in anniversario creazione Covax

·1 minuto per la lettura
Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale Oms

GINEVRA (Reuters) - I vaccini anticovid sono ancora fuori dalla portata dei Paesi più poveri, afferma in un rapporto Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore dell'Organizzazione mondiale della sanità, a un anno esatto dalla nascita del programma Covax.

"Circa 900 milioni di dosi di vaccini sono state somministrate in tutto il mondo, ma oltre l'81% sono andate ai Paesi ad alto e medio reddito, mentre i Paesi a basso reddito ne hanno ricevuto appena lo 0,3%, ha detto Tedros a proposito dell'Acceleratore Act (Access to Covid-19 Tools) creato un anno fa.

Tedros ha più volte denunciato l'iniquità nella distribuzione dei vaccini e chiesto ai Paesi più facoltosi di condividere le dosi in eccesso per contribuire alla somministrazione agli operatori sanitari nei Paesi con un reddito più basso. Oltre 3 milioni di persone sono morte a causa della pandemia.

Covax, che ha finora distribuito 40,5 milioni di dosi a 118 Paesi, punta ad assicurare 2 miliardi di dosi entro la fine del 2021.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)