Ondata Omicron, contagi record in Francia e Uk. Restrizioni in tutta Europa

·5 minuto per la lettura
LONDON, ENGLAND - DECEMBER 23: Signs outside a Covid-19 testing centre in Camden on December 23, 2021 in London, England. Yesterday, the government reported that it administered 1.06 million first, second and third Covid-19 vaccine jabs, of which 968,665 were boosters. More than half of its adult population has received a booster now, as it races to head off a surge of infections driven by the virus's more contagious Omicron variant. (Photo by Hollie Adams/Getty Images) (Photo: Hollie Adams via Getty Images)
LONDON, ENGLAND - DECEMBER 23: Signs outside a Covid-19 testing centre in Camden on December 23, 2021 in London, England. Yesterday, the government reported that it administered 1.06 million first, second and third Covid-19 vaccine jabs, of which 968,665 were boosters. More than half of its adult population has received a booster now, as it races to head off a surge of infections driven by the virus's more contagious Omicron variant. (Photo by Hollie Adams/Getty Images) (Photo: Hollie Adams via Getty Images)

I contagi in Europa non si fermano, trainati dalla variante Omicron, e gli Stati stanno passando a misure più severe per cercare di arginare la nuova ondata di infezioni. Il Regno Unito registra contagi da record, in Spagna la Catalogna ha deciso per il coprifuoco e la Grecia ha vietato i festeggiamenti per Natale e Capodanno. Sulla trasmissibilità e pericolosità di Omicron gli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità stanno ancora studiando, anche se i primi dati sono confortanti. Intanto però, dato il rapido aumento dei casi - record di contagi in Uk, Francia e Italia - governi dei vari paesi rivalutano i loro piani d’azione.

Regno Unito, casi record

Il Regno Unito ha rilevato 119.789 nuove infezioni da Covid nelle ultime 24 ore, un aumento del 139% rispetto ai 50.023 nuovi casi registrati il giovedì di due settimane fa. Le persone morte per cause legate al Covid sono state 147, rispetto ai 146 di giovedì scorso. Il segretario alla salute del Regno Unito Sajid Javid ha detto che i ministri non imporranno nuove restrizioni in Inghilterra prima di Natale, nonostante mercoledì abbiano visto i nuovi casi superare i 100.000 per la prima volta dall’inizio della pandemia.

Spagna, coprifuoco in Catalogna

In Spagna i nuovi contagi sono stati 60.041. Anche se altre regioni hanno un approccio meno rigoroso, la regione spagnola nord-orientale della Catalogna vieterà ai residenti di lasciare le loro case tra l′1 e le 6 del mattino dal 24 dicembre compreso. Reuters riporta che la regione ha ottenuto l’approvazione del tribunale per il coprifuoco notturno, mentre Madrid si è impegnata a distribuire milioni di kit di tamponi in più per cercare di proteggersi contro la variante Omicron. La Murcia meridionale ha anche detto alle imprese dei servizi non essenziali di chiudere all′1 di notte, limitando così le occasioni di incontro, in un paese dove bar e ristoranti rimangono di solito aperti fino a notte fonda. L’intento, ha detto il leader regionale di Murcia, Fernando López Miras, ”è quello di cercare di limitare, durante il periodo natalizio, le interazioni sociali in cui non si usa la mascherina”.

Francia, a Parigi niente botti

La Francia annuncia 88.000 nuovi casi di coronavirus, il più alto conteggio giornaliero del paese dall’inizio della pandemia. Il ministro della salute Olivier Veran ha detto che le regole potrebbero cambiare presto. Il municipio della Capitale Parigi intanto ha annunciato la cancellazione dei fuochi d’artificio e dei concerti previsti sulle Champs-Elysées la sera del 31 dicembre. Il Comitato scientifico francese per l’emergenza Covid ha invitato il governo a introdurre una stretta dichiarando che “le autorità devono poter adottare misure restrittive significative, comprese, se del caso, limitazione delle attività collettive o coprifuoco”.

Grecia, no ai festeggiamenti pubblici

La Grecia ha vietato i festeggiamenti pubblici di Natale e Capodanno e ha imposto di indossare mascherine negli spazi aperti. Le misure entreranno in vigore venerdì mattina e comprendono anche l’obbligo per i cittadini di indossare due mascherine o mascherine ad alta protezione (FFP2) sui trasporti pubblici e nei supermercati. I visitatori stranieri sono “fortemente incoraggiati” a fare due tamponi pochi giorni dopo l’arrivo. Il ministro della salute, Thanos Plevris, ha detto che ulteriori misure sono attese nel nuovo anno, soprattutto negli eventi di intrattenimento e sportivi, per scongiurare un altro lockdown. I nuovi casi nelle ultime 24 ore sono 5.635 e i decessi 71.

Germania, i contagi scendono, le restrizioni aumentano

In Germaniai contagi scendono: le nuove infezioni registrate nelle ultime 24 ore sono state 44.927 contro le 45.659 di ieri e le 51.301 di una settimana fa. Diminuiscono anche i decessi: nelle ultime 24 ore ne sono stati registrati 425, contro i 453 di una settimana fa. Nel Paese, ci si aspetta una “grande ondata” legata allavariante Omicron all’inizio del 2022, come ha dichiarato il ministro della Salute tedesco, Karl Lauterbach al giornale Der Spiegel. Nel paese ci sarà una la limitazione dei raduni privati tra persone vaccinate fino a un massimo di dieci persone a partire dal 28 dicembre. Anche i grandi eventi, comprese le partite di calcio, si svolgeranno senza pubblico. Sempre dal 28 dicembre chiuderanno le discoteche. E sono state imposte restrizioni per chi arriva da altri paesi.

Svizzera, popolazione favorevole a lockdown di non vaccinati

In Svizzera il tasso di occupazione delle unità di terapia intensiva è ai livelli più alti dall’inizio della pandemia, con l′81%, come ha indicato l’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp). Nel paese una persona su due si dice favorevole ad imporre il confinamento alle persone non vaccinate e due terzi degli svizzeri, secondo un sondaggio riferito dall’agenzia Keystone-Ats, approvano l’introduzione della regola del certificato 2G (dal tedesco “geimpft” e “genesen”, vaccinati o guariti), annunciata venerdì scorso dal governo. Da lunedì quindi soltanto i vaccinati e i guariti potranno accedere a ristoranti, cinema, palestre e musei.

Austria, coprifuoco per bar e ristoranti

L’Austria dal 27 dicembre ha optato per una nuova stretta: coprifuoco per bar e ristoranti alle ore 22 e alcune restrizioni per gli eventi pubblici. La presidente della task force per l’emergenza, Katharina Reich, ha invitato gli austriaci a rinunciare alle feste di Capodanno: Festeggiate possibilmente all’aperto, in ambito ristretto e solo con vaccinati”. In Austria i nuovi contagi sono stati 2.269 e i decessi 29.

Belgio, stop a mercatini ed eventi sportivi

A partire dal 26 dicembre Bruxelles vieterà gli eventi di massa, come i mercatini di Natale e gli eventi sportivi. I teatri e i cinema saranno chiusi e i negozi potranno far entrare solo due visitatori alla volta. Il Belgio ha registrato 5.838 nuovi casi e 32 decessi.

Polonia, casi in diminuzione ma si teme Omicron

La Polonia ha riportato 17.156 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, secondo Polskie Radio, una diminuzione del 37,5% rispetto ai 27.459 registrati giovedì di due settimane fa. L’ondata più recente della Polonia ha visto un picco di casi a fine novembre e inizio dicembre e si è ritirata nelle ultime settimane. Ma Omicron - con 14 casi rilevati finora in Polonia - ha fatto temere una recrudescenza. Altre 616 persone sono morte a causa di Covid giovedì, un aumento del 10% rispetto alle 561 morti di due settimane fa.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli