OnePlus 10 Pro, la recensione

·4 minuto per la lettura

(Adnkronos) - A qualche mese dall'uscita sul mercato cinese, arriva anche in Europa OnePlus 10 Pro, lo smartphone che fa da spartiacque tra il prima e il dopo di OnePlus, un'azienda che si è sempre distinta per la carica innovativa e il metodo di distribuzione alternativo. Ormai parte della famiglia Oppo, OnePlus ha aperto la strada negli ultimi tempi a modelli alternativi al suo flagship, come l'ottimo Nord CE 2 nella fascia media, ma ha tenuto il meglio per la decima iterazione del top di gamma, che quest'anno arriva solo in versione Pro. Innanzi tutto, Oppo porta con sé le fotocamere Hasselblad, con un modulo a quattro elementi con tutte e tre le fotocamere in grado di scattare immagini con colore 10-bit. La Ultra-grandangolo ha un campo di 150° e supporta anche la modalità Fisheye. La fotocamera principale è una Sony IMX789 da 48MP, mentre la telephoto scatta con zoom ottico 3.3x o digitale 30x. Infine, a livello software è stata inserita una Pro Mode che permette di catturare immagini fino a 12-bit RAW. Per quanto riguarda i video, OnePlus 10 Pro è capace di registrare a 4K fino a 120 fps e 8K fino a 24 fps. Il telefono può registrare in contemporanea dalla fotocamera posteriore e da quella frontale, e quest'ultima è una 32MP sempre Sony che offre il 27 per cento di campo di visione in più rispetto a OnePlus 9.

A bordo del nuovo smartphone troviamo il processore delle meraviglie, lo Snapdragon 8 Gen 1, accompagnato da fino a 12GB di RAM e fino a 256GB di storage. La batteria è molto capiente, 5,000 mAh, e arriva fino a tarda sera con un uso intenso. Anche la ricarica veloce è mutuata dalla linea Oppo, con quella via cavo che arriva a 80W con il trasformatore (incluso nella confezione), e fino a 50W per quella wireless. Nel primo caso si arriva da zero a 100 in 32 minuti, nel secondo in 47. Il sensore per le impronte digitali è sotto lo schermo, un display AMOLED da 6.7 pollici con 120Hz di frequenza d'aggiornamento variabile. Sempre fluido e scattante, si tratta del primo schermo per smartphone che esce con la certificazione per rimanere tale per almeno tre anni di utilizzo. La luminosità è regolata dall'intelligenza artificiale sia per adattarsi all'ambiente che alle abitudini dell'utente, mentre è molto interessante la funzione Super Video Resolution che migliora in automatico immagini e filmati a bassa risoluzione per risultare più intensi e precisi sul display QHD+ di OnePlus 10 Pro. Infine, OnePlus ha pensato a una modalità per il gaming, che permette di stabilizzare il frame rate e abbassa a 30 millisecondi il tempo di risposta dello schermo, per una reattività estrema nei videogiochi.

OnePlus continua a proporre in Occidente la sua personalizzazione di Android, e siamo arrivati a OxygenOS 12.1 basata sulla versione 12 dell'OS Google. Pochi i cambiamenti rispetto all'esperienza stock, se non fosse per OnePlus Shelf (widget) e Work Life Balance 2.0 (lavoro), che minimizza le distrazioni durante gli orari di ufficio o durante gli impegni. L'azienda ha anche migliorato la Dark Mode, che ora arriva con tre gradi di intensità. Il design è molto interessante, con il modulo della telecamera che occupa uno spazio importante sul retro in vetro ma si armonizza bene con l'insieme. Il vetro sul fronte è un Gorilla Glass Victus, il più resistente finora. I colori disponibili in Italia sono due: nero e verde. Per quanto riguarda i prezzi, siamo un po' alla nota dolente rispetto al passato di OnePlus: il 5G 8/128GB costa 919 euro e il 12/256GB costa 999 euro, entrambi ovviamente con connessione 5G. Un cambio di rotta rispetto ai prezzi da "flagship killer" del passato, molto più vicino alla fascia alta degli altri brand. Gli amanti di OnePlus troveranno tutte le caratteristiche migliori del marchio (compreso il celeberrimo interruttore per la modalità silenziosa), ad un costo sicuramente congruo alla qualità del prodotto, ma molto meno accattivante che in passato e in linea con altri top di gamma recenti, come ad esempio la famiglia S22 di Samsung.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli