OnePlus 10T, la recensione

(Adnkronos) - OnePlus 10T arriva sul mercato ponendosi in un segmento che lo rende molto simile al 10 Pro, ma allo stesso tempo ha caratteristiche nuove che lo rendono quasi uno smartphone da gioco. Il nuovo modello è basato su SoC Snapdragon 8+ Gen 1 a quattro nanometri, con un'efficienza e una velocità che sono immediatamente evidenti rispetto alla generazione precedente. Inoltre, il telefono è dotato di una nuova tecnologia di areazione e raffreddamento che limita moltissimo il surriscaldamento anche nelle sessioni più impegnative, e con le opzioni per l'overclocking attivate. Nelle nostre prove, OnePlus 10T ha sempre riscaldato molto meno dei precedenti, anche in sede di ricarica. Il telefono è dotato di ricarica veloce a 150W con batteria da 4800mAh, e i tempi per arrivare da zero a cento sono davvero contenuti, poco più di 20 minuti. Rispetto al 10 Pro si perde la fotocamera zoom 3x e anche la ultra-grandangolare da 8MP con 120 gradi di visione è meno definita, ma l'intelligenza artificiale ci mette del suo e si possono ottenere comunque ottime foto con la principale da 50MP con sensore Sony, così come dalla macro da 2MP e la selfie camera da 16MP.

Il display di OnePlus 10T è un Amoled da 6,7 pollici con risoluzione FHD+ (1080x2412px) e refresh rate a 120Hz. Il pannello ha ottimi colori e visibilità anche alla luce del sole, ed è compatibile con lo standard HDR+ e colori a 10-bit. Dai nostri test ha raggiunto una luminosità da 800 nits all'aperto con la luminosità automatica attiva, un risultato non da top di gamma di ultimissima generazione, ma comunque più che buono per la leggibilità. L'aspect ratio è un po' più allungata del solito, 20.1:9. Il telefono misura 163x75.4x8.8mm e non è il più sottile della sua categoria, ma il form factor garantisce comunque un'ottima presa e il peso non è eccessivo, 204 grammi. Anche gli altoparlanti sono ottimi per film e videogiochi, si sono rivelati sempre molto alti e il suono stereo è convincente. In generale, quello che colpisce del telefono è la sua fluidità e il suo essere scattante in ogni occasione. Ottimo con i videogiochi, è perfetto per chiunque faccia dello smartphone un uso più multimediale e non voglia compromessi sul processore. A fronte di un prezzo fissato a 719 euro per la versione 8/128GB e 819 per la 16/256, OnePlus ha fatto la scelta di riproporre uno smartphone con ottime specifiche a un prezzo un poi più aggressivo, che non eccelle nelle foto ma è un vero e proprio top di gamma in tutto il resto.