Ong: legge di bilancio 2020 ignora la cooperazione allo sviluppo -3-

red/Mgi

Roma, 17 dic. (askanews) - In particolare l'attenzione delle Ong si è concentrata sull'adeguamento degli stanziamenti per l'APS, il trasferimento dal Ministero degli Interni al Ministero degli Esteri e Cooperazione dei fondi non impegnati nell'accoglienza dei migranti, ed il completamento degli organici per la piena operatività dell'Agenzia Italiana per la Cooperazione.

Con il voto di fiducia dell'Aula del Senato, si prende atto con amarezza e sconcerto di un nulla di fatto. Di fronte ad un quadro sconfortante, le centinaia di organizzazioni aderenti ad AOI, CINI e Link2007 chiedono al Governo e alle forze politiche rappresentate in Parlamento impegni seri per rilanciare il ruolo dell'Italia come attore solidale e di sviluppo.