Onorificenza a Sami Modiano, Mattarella: grati per... -2-

Vep
·1 minuto per la lettura

Roma, 28 lug. (askanews) - Sami Modiano ha ricordato, nell'incontro al Quirinale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l'esperienza terribile vissuta nei campi di sterminio. "Avevo 14 anni e i miei occhi hanno visto cose orribili. Sono stato l'unico della mia famiglia a sopravvivere e per lunghi anni mi sono sempre chiesto il perchè. L'ho capito solo nel 2005 quando ho deciso di rompere il silenzio - ha raccontato - e di parlare della mia esperienza di Auschwitz ai ragazzi. Sono stato scelto per dare testimonianza". "Accompagnare i ragazzi ad Auschwitz nei viaggi organizzati dal governo italiano per me è una grande sofferenza perchè rivivo storie terribili. Ma devo farlo e i ragazzi con il loro affetto e la loro attenzione mi ricompensano", ha concluso Modiano. Erano presenti all'incontro Riccardo Di Segni e Ruth Dureghello, rispettivamente rabbino capo e presidente della Comunità ebraica di Roma.