Onu, avvocato kirghiso Ashurov vince premio Nansen dell'Unhcr

Red/Coa

Roma, 2 ott. (askanews) - L'avvocato Azizbek Ashurov, che col proprio lavoro ha sostenuto gli sforzi profusi dalla Repubblica del Kirghizistan nel diventare il primo Paese al mondo a porre fine all'apolidia, è stato insignito del Premio Nansen per i Rifugiati dell'Unhcr 2019.

Ashurov, tramite la sua organizzazione Avvocati senza frontiere della valle di Fergana (Ferghana Valley Lawyers Without Borders/FVLWB), ha aiutato ben oltre 10.000 persone ad acquisire la nazionalità kirghisa dopo essersi ritrovate apolidi in seguito alla dissoluzione dell'Unione Sovietica. Fra queste, si legge in una nota, circa 2.000 bambini ora avranno diritto a un'istruzione e a un futuro in cui saranno liberi di viaggiare, sposarsi e lavorare.

L'apolidia segna le vite di milioni di persone nel mondo, privandole dei diritti legali o dei servizi essenziali ed emarginandole sia sul piano politico sia su quello economico, portandole a subire discriminazioni e a essere particolarmente vulnerabili a sfruttamento e abusi. (Segue)