Onu, Biden: gli Stati Uniti non vogliono una nuova guerra fredda

·1 minuto per la lettura
featured 1516429
featured 1516429

Roma, 21 set. (askanews) – “Non stiamo cercando una nuova Guerra Fredda o un mondo diviso in blocchi rigidi”, ha detto il presidente americano Joe Biden intervenendo alla 76esima Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Gli Stati Uniti, ha sottolineato, sono pronti a lavorare con qualsiasi nazione. La ricerca di una risoluzione pacifica è un obiettivo condiviso anche se abbiamo forti disaccordi in altre aree. Dobbiamo unirci per affrontare le minacce urgenti come il Covid-19, il cambiamento climatico o minacce durature come la proliferazione nucleare.

Una nuova era deve aprirsi per la diplomazia, ha ripetuto più volte, difendendo poi il ritiro dall’Afghanistan. “Abbiamo messo fine a 20 anni di conflitto in Afghanistan. E mentre chiudiamo questo periodo di guerra inarrestabile, stiamo aprendo una nuova era di diplomazia inarrestabile, dobbiamo usare il potere dei nostri aiuti allo sviluppo per investire in nuovi modi di aiutare le persone in tutto il mondo, di rinnovare e difendere la democrazia”.

Dopo l’allarme lanciato dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres sul clima, Biden ha assicurato: “Ad aprile, ho annunciato che gli Stati Uniti raddoppieranno i nostri finanziamenti pubblici internazionali per aiutare le nazioni in via di sviluppo ad affrontare la crisi climatica. E oggi, sono orgoglioso di annunciare che lavoreremo con il Congresso per raddoppiare ancora quella cifra, anche per gli sforzi di adattamento. Questo renderà gli Stati Uniti il leader dei finanziamenti pubblici per il clima”.

E sulla pandemia ha ricordato le priorità: “Salvare vite adesso. Tornare a vaccinare il mondo e ricostruire”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli