Onu: commessi crimini di guerra da inizio invasione Russia in Ucraina

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 set. (askanews) - La Commissione d'inchiesta delle Nazioni Unite sull'Ucraina ha dichiarato che nel Paese "sono stati commessi crimini di guerra" dall'inizio dell'invasione della Russia lo scorso febbraio.

"Sulla base delle prove raccolte dalla Commissione, la Commissione ha concluso che in Ucraina sono stati commessi crimini di guerra", ha affermato il presidente Erik Mose in un rapporto che elenca i bombardamenti russi di aree civili, numerose esecuzioni, torture e maltrattamenti e violenza sessuale.

Mose ha spiegato che le indagini si sono svolte nelle regioni di Kiev, Chernigiv, Kharkiv e Sumy. La commissione ha visitato 27 città e ha intervistato più di 150 vittime e testimoni.

"Siamo rimasti colpiti dal gran numero di esecuzioni nelle regioni che abbiamo visitato", ha detto il presidente della Commissione Onu. I corpi ritrovati hanno la caratteristica comune di avere segni visibili di esecuzioni, come mani legate dietro la schiena, ferite da arma da fuoco alla testa o gole tagliate.