Onu: Draghi, 'riforma per Consiglio sicurezza più rappresentativo e responsabile'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 24 set. (Adnkronos) – “Nell’architettura dell’ONU, il Consiglio di Sicurezza deve poter continuare ad adempiere al proprio ruolo a tutela della pace e della sicurezza internazionale. Sosteniamo la necessità di una riforma condivisa e consensuale del Consiglio di Sicurezza, che rafforzi la rappresentanza regionale e garantisca una più equa distribuzione geografica dei seggi attraverso un incremento dei soli membri eletti. Il nostro obiettivo è rendere il Consiglio più rappresentativo, democratico, efficiente, trasparente e responsabile”. Così il premier Mario Draghi, intervenendo al dibattito generale della 76esima sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

“La risposta alle sfide che dobbiamo affrontare – dalla pandemia, al cambiamento climatico, alle crisi internazionali – risiede nel multilateralismo efficace, fondato su un dialogo inclusivo e aperto. È in questa prospettiva che l’Italia intende continuare ad assicurare il proprio contributo di idee e risorse, a beneficio di tutta la comunità internazionale”, ha concluso il presidente del Consiglio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli