Onu, Guterres: fame e malnutrizione risultato di nostra inazione

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

New York, 23 set. (askanews) - Sono tre miliardi le persone che non possono permettersi una dieta sana e due miliardi sono quelle in sovrappeso o obese. Sono invece 462 milioni le persone sottopeso, mentre quasi 1/3 di tutto il cibo prodotto, viene perso o sprecato". Il segretario generale della Nazioni Unite, Antonio Guterres, interviene al Summit sul cibo, organizzato in parallelo all'Assemblea generale dando i numeri di una crisi globale dove l'accesso ad un cibo nutriente e sostenibile non è alla portata di tutti.

"Malnutrizione, fame e carestia, non sono forze della natura. Sono il risultato delle azioni o delle inazioni di tutti noi, come comunità globale" aggiunge Guterres precisando che anche la produzione di alimenti contribuisce all'emergenza climatica e genera conflitti in varie aree del mondo.

Guterres chiama all'appello non solo i capi di governo, ma anche le aziende private, i produttori di alimenti, le compagnie di trasporti e di marketing perché si lavori insieme al cambiamento di modelli nutrizionali sostenibili per le persone e per l'ambiente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli