Opel: una storia lunga 160 anni

(Adnkronos) - Opel festeggia i 160 anni dalla nascita dell’azienda a Rüsselsheim. Dopo aver iniziato con la produzione di macchine per cucine nel 1862, il marchio del fulmine è stato uno dei più grandi produttori di biciclette nel mondo.

Rendere l’innovazione, la tecnologia, alla portata di tutti, uno spirito che per il marchio Opel, oggi impegnato nella completa elettrificazione della sua gamma, è tuttora fonte di ispirazione.

Obiettivo in un futuro non molto lontano, offrire ai proprio cliente una completa gamma di modelli elettrificazioni, con diverse tipologie di trazione elettrica.

Un inizio difficile, Adam Opel figlio di Phillip Wihelm Opel, un esperto fabbro, dopo aver diversi soggiorni a Liegi, Bruxelles e Londra, tornato in sede, riuscì nell’impresa che aveva sempre sognato: produrre macchina da cucire. Fu proprio nella piccola cittadina di Russelsheim, allora un villaggio di 2.000 abitanti, che Adam gettò le basi per la nascita della Opel.

Nel 1863 Adam creò la prima struttura produttiva all’interno di una stalla, il fratello Georg gli forniva acciaio, navette, aghi e macchine per cucire complete da rivendere. Visto il successo commerciale negli anni a venire la nuova fabbrica dapprima su su due piani, poi a distanza di qualche anno, arrivò ad accogliere 40 dipendenti. Nel 1886 dalla fabbrica Opel uscirono ben 18.000 macchine da cucire, in breve tempo divenne uno dei produttori più grandi della Germania, in grado di esportare in tutta Europa.

Il 21 gennaio 1899 Opel acquisto la “Anhaltische Motorwagenfabrik” da Friedrich Lutzmann di Dessau. Nello stesso anno iniziò la produzione di automobili a Rüsselsheim con la Opel “Patent-Motorwagen System Lutzmann”. Nel 1906 fu costruito il veicolo numero 1.000.

Nei decenni successivi il successo del marchio del fulmine superò le barriere dell’Europa, diventando così una dei costruttori di automobili più noti al mondo, una realtà in forte espansione impegnata nella produzione di veicoli a basso impatto ambientale.

Attualmente in gamma sono presenti numerosi modelli elettrici e tre versioni a zero emissioni locali.